Liquidi Ionici: loro impiego come solventi/catalizzatori/reattivi nella chimica sostenibile | Società Chimica Italiana
    
  
   
  


  
  



 


 
slideshow 16 slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3 slideshow 4 slideshow 5 slideshow 6 slideshow 7 slideshow 8 slideshow 0 slideshow 9 slideshow 10 slideshow 11 slideshow 12 slideshow 13 slideshow 14 slideshow 15

Liquidi Ionici: loro impiego come solventi/catalizzatori/reattivi nella chimica sostenibile

Denominazione del guppo di ricerca e contatti
Ente: 
Università di Pisa
Persona di contatto: 
Prof.ssa Cinzia Chiappe
Indirizzo: 
Dipartimento di Farmacia, via Bonanno 33, 56126 - Pisa
Telefono: 
050 2219656
Email: 
cinzia.chiappe@unipi.it
Attività di ricerca per la Chimica Sostenibile
Sviluppo di nuovi prodotti e processi: 
-Trasformazione di biomasse in fine-chemicals e nuovi materiali -Cattura e valorizzazione della CO2 -Sintesi di nanoparticelle metalliche -Estrazione di prodotti naturali da matrici vegetali complesse -Funzionalizzazione di nano e micro-biomateriali
Miglioramento di prodotti e processi esistenti: 
- Sviluppo di processi di tintura a basso impatto ambientale, senza l'utilizzo delle complesse miscele di additivi comunemente impiegate.
Utilizzo di fonti rinnovabili (comprese biomasse): 
- Cellulosa, chitina,cheratina, alghe per la produzione di fine-chemicals e biofuels.
Riduzione di consumi di acqua ed energia: 
L'uso di liquidi ionici può permettere, a seconda dei casi, di ridurre il consumo di acqua e di energia. In particolare, abbiamo ottenuto consistenti riduzioni di tali consumi nei processi di tintura di materiali tessili (cotone, lana, poliestere, viscosa) utilizzando liquidi ionici come "unici" additivi. Analogamente, l'utilizzo di opportuni liquidi ionici ha permesso di sviluppare processi di estrazione di lipidi o altre sostanze di elevato valore aggiunto da alghe o materiali vegetali con elevati risparmi energetici.
Abbattimento inquinanti e riduzione emissioni: 
L'utilizzo di liquidi ionici come "unici" additivi in processi di tintura, in luogo delle numerose sostanze comunemente utilizzate a tale scopo, associato al completo esaurimento del bagno colorante che si osserva in presenza di opportuni liquidi ionici, assicura la drastica riduzione di inquinanti nelle acque reflue e garantisce il riciclo del sistema acqua-liquido ionico.
Collaborazioni esistenti con imprese: 
Attualmente sono in essere contratti di ricerca con due primarie aziende nazionali.

Copyright © 2012 Società Chimica Italiana. All Rights Reserved.