slideshow 16 slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3 slideshow 4 slideshow 5 slideshow 6 slideshow 7 slideshow 8 slideshow 0 slideshow 9 slideshow 10 slideshow 11 slideshow 12 slideshow 13 slideshow 14 slideshow 15

Antonio Floriano

Con profonda tristezza comunichiamo che il 15 aprile 2022 è scomparso tanto improvvisamente quanto inaspettatamente il prof. (Michele) Antonio Floriano, ordinario di chimica-fisica presso l’Università di Palermo.

Antonio è stato vice-presidente della SCI negli anni 2008-2009 e presidente della Divisione di Didattica (DD-SCI) negli anni 2010-12.

La sua attività di ricerca, effettuata in collaborazione con molte università internazionali, ha riguardato lo studio delle proprietà termodinamiche e strutturali di fasi condensate quali liquidi, solidi amorfi, polimeri e soluzioni micellari mediante tecniche sperimentali e teoriche. In particolare, ha utilizzato teorie avanzate di meccanica statistica per calcolare i coefficienti di attività di soluzioni elettrolitiche concentrate, ha sfruttato le tecniche della radiolisi pulsata per misurare la conducibilità di idrocarburi liquidi, mediante lo scattering di neutroni ha contribuito alla prima determinazione della struttura di una nuova fase di ghiaccio amorfo ad alta densità, ha studiato le proprietà termodinamiche di acqua sottoraffreddata ed ha usato simulazioni Monte Carlo per interpretare le caratteristiche strutturali e di stabilità di fase di soluzioni di tensioattivi e miscele di polimeri.

Parte del suo lavoro ha anche riguardato lo sviluppo di metodologie didattiche innovative basate sul modello microscopico della materia. È stato, infatti, un convinto promotore della ricerca didattica ed epistemologica in campo chimico, oltre ad aver fortemente incoraggiato il dialogo tra mondo universitario e mondo della scuola. Il suo nome è legato a innumerevoli iniziative, prime tra tutte la Scuola Permanente per l’Aggiornamento degli Insegnanti di Scienze Sperimentali (SPAIS) e la Scuola di Ricerca Educativa e Didattica Chimica “Ulderico Segre”, giunta quest’anno alla sua XIV edizione.

Dapprima come presidente DD-SCI e poi come membro del direttivo DD-SCI si è speso nell’elaborazione di proposte per la formazione iniziale degli insegnanti di scienze.

Dal 2008 al 2014, all’interno di European Chemistry Thematic Network (ECTN) ha fatto parte del gruppo di lavoro su “Innovative Methods in Chemistry Education” ed è stato coordinatore per due trienni successivi del gruppo di lavoro su “Image of Chemistry”. È stato, inoltre, responsabile dell’agenzia SCI-ECTN per il conferimento dei titoli Eurobachelor e Euromaster ai corsi di studio attivati presso le università italiane e componente del gruppo di lavoro SCI-ConChimica, coordinato dal Prof. U. Segre, che ha redatto il primo documento che specifica i contenuti minimi dei Corsi di Studio in Chimica (core chemistry).

Nel 2020 ha ricevuto la medaglia “Gabriello Illuminati” della SCI, per lo sviluppo e l’applicazione di metodologie didattiche innovative, per i suoi impegni istituzionali, per la partecipazione a commissioni e comitati nazionali e internazionali con fini formativi/didattici, per il suo coinvolgimento in progetti nazionali e internazionali di tipo didattico e per la divulgazione della Chimica a diversi livelli.

Abbiamo perso un maestro, un collega e un amico che ricorderemo per il suo acume, il suo spirito battagliero, la sua capacità di farci riflettere e la sua franchezza. Ciao Antonio: sarai, comunque, sempre con noi.

Il Direttivo della DD-SCI

 

 

Copyright © 2012 Società Chimica Italiana. All Rights Reserved.