slideshow 16 slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3 slideshow 4 slideshow 5 slideshow 6 slideshow 7 slideshow 8 slideshow 0 slideshow 9 slideshow 10 slideshow 11 slideshow 12 slideshow 13 slideshow 14 slideshow 15

Gruppo Interdivisionale Diffusione Cultura Chimica - Direttivo

SARA TORTORELLA (Coordinatrice) 

saratortorella4@gmail.com - 0755855550 - Via Montelino 30, 06084, Perugia (IT)

Sara Tortorella, laureata in Chimica all'Università degli Studi di Perugia (Italia), nel 2017 ha ricevuto il titolo di PhD in Biotecnologie – Biomateriali e Biodispositivi – nel gruppo di Chemiometria e modellistica molecolare del Prof. Gabriele Cruciani. Durante i suoi studi ha lavorato presso diversi gruppi di ricerca, in particolare alla Northwestern University (Chicago, US), University of York (York, UK), Barcellona Biomedical Research Park (Barcellona, Spain), e infine alla GlaxoSmithKline (Philadelphia, US). La sua ricerca è attualmente focalizzata sull’utilizzo di strumenti di chemiometria e chemioinformatica per l’ottimizzazione di nuovi materiali e farmaci, modellazione molecolare e lipidomica. Contemporaneamente alla ricerca scientifica, Sara ha sviluppato una passione verso la comunicazione e divulgazione scientifica attraverso la partecipazione a scuole e workshop nazionali e internazionali, collaborando inoltre attivamente con festival, musei e programmi radio. Inoltre ha partecipato ad attività di orientamento e formazione degli studenti sia all’Università di Perugia sia alla Pompeu Fabra University (Barcellona, Spagna)
Attualmente Sara è senior scientist alla Molecular Horizon srl, una start-up innovativa che si occupa di consulenze e sviluppo di soluzioni informatiche nel campo della chemiometria, lipidomica e drug design per malattie oncologiche e metaboliche. Nel tempo libero, Sara è un istruttrice di nuoto, gioca a pallanuoto e adora coinvolgere le persone con attività inerenti la chimica e la scienza in generale.
 
Come coordinatrice del Gruppo Interdivisionale “Diffusione della Cultura Chimica” della Società Chimica Italiana, il suo principale obiettivo è quello di promuovere e incoraggiare iniziative e attività che possano coinvolgere e incuriosire il pubblico e far capire il ruolo essenziale della chimica nella nostra società.
 

 

STEFANO CINTI 

Stefano Cinti è un ricercatore post-doc presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Chimiche (Chimica Analitica) dell’Università Roma “Tor Vergata”, nel gruppo del Prof. Giuseppe Palleschi. Ha ottenuto il titolo di PhD in Scienze Chimiche nel 2016. Durante i suoi studi, Stefano ha avuto l’opportunità di fare diverse esperienze all’estero, come ad esempio in Finlandia (Oulu), USA (San Diego, Santa Barbara), Inghilterra (Bristol), Germania (Chemnitz).  La sua ricerca è incentrata sullo sviluppo di sensori elettrochimici, dispositivi paper-based, nanomotori e nano materiali. Recentemente ha ottenuto una borsa europea post-doc MSCA, e dal gennaio 2019 lavora nel laboratorio del gruppo del Prof. Arben Merkoci all’ ICN2 (Barcelona, Spain).
 
Stefano è appassionato della comunicazione, in particolare far capire ad un pubblico generico l’importanza e la bellezza della chimica. Attualmente è consigliere del gruppo interdivisionale “Diffusione della Cultura Chimica" e del “Gruppo Giovani” della Società Chimica Italiana. Tra i suoi interessi, è appassionato della lettura, scrivere saggi sulla chimica, e giocare a calcio.
 

 

VALERIA COSTANTINO

Valeria Costantino, PhD in Chimica delle Sostanze Organiche Naturali Farmacologicamente attive, insegna Chimica Organica presso il Dipartimento di Farmacia dell’Università “Federico II” di Napoli. Valeria ama trascorrere il suo tempo a contatto con la Natura così come ama lavorare in laboratorio con le sue collaboratrici.  La sua ricerca è parte di una tematica di grande attualità, la Blue Economy ed è incentrata sull’ isolamento e determinazione strutturale di nuove molecole da organismi marini e cianobatteri ed la loro valutazione come potenziali lead compounds ad attività antitumorale ed antibatterica.  Recentemente, il suo gruppo di ricerca, denominato,  TheBlueChemistryLab, in collaborazione con il gruppo della Prof.ssa L. Steindler (Università di Haifa) ha utilizzato le conoscenze chimiche per valutare il sistema Quorum sensing (QS) di batteri simbiotici con spugne, con l’obiettivo di sviluppare nuove strategie nella scoperta di farmaci antibatterici.

Valeria campiona personalmente gli organismi marini oggetti delle sue ricerche nel Mar Mediterraneo come nel Mar Caraibico. E’ autrice di 86 pubblicazioni su riviste peer-reviewed, oltre 70 contributi a congresso e 2 capitoli di libri. E’ presidente del comitato scientifico della Summer School on Natural Products (ISSNP, www.issnp.org), una delle 5 Scuole della Divisione di Chimica organica Società Chimica Italiana ed è organizzatrice della Spring School on Transferable Skills per gli studenti di dottorato dell’Università degli Studi “Federico II” di Napoli.

 

ADRIANO INTISO

Adriano Intiso ha ottenuto la laurea magistrale in Chimica nel 2014 presso l’Università degli Studi di Salerno e nel medesimo ateneo ha discusso la tesi di Dottorato nel 2018 lavorando nel gruppo di ricerca di Chimica Ambientale sotto la supervisione del Prof. Federico Rossi. La sua ricerca è focalizzata sullo sviluppo di una strategia integrata di bonifica per la rimozione dei composti volatili clorurati (Cl-VOCs) da terreni e acque contaminate, in particolare il tricloroetilene (TCE). Inoltre è stato visiting student per sei mesi, presso l’ Instituto de Tecnología Química, Universitat Politècnica de València-CSIC (ITQ-UPV), dove ha continuato la sua ricerca lavorando nella catalisi ossidativa del TCE in fase gas sviluppando nuovi materiali a basso impatto ambientale, occupandosi in particolar modo delle zeoliti. Attualmente Adriano è iscritto all’Ordine dei Chimici e lavora come consulente aziendale nel settore ambientale e in quello conciario, mettendo al servizio delle aziende e dei Tribunali le sue conoscenze.
 
Nel suo tempo libero Adriano è capo scout, responsabile della fascia 11-16 anni, è un amante dello sport, in particolare la palestra e il calcio, ed è tifoso della Salernitana. Come consigliere del gruppo interdivisionale di Diffusione della Cultura Chimica, il suo obiettivo è quello di creare un network tra il mondo aziendale e quello universitario, molto spesso distanti anni luce tra di loro.
 

 

ELENA LENCI

Elena Lenci è una ricercatrice post-doc all’Università di Firenze. La sua principale attività di ricerca consiste nello sviluppo di sintesi di nuovi scaffold molecolari derivati da zuccheri e amminoacidi e della loro applicazione in progetti di medicinal chemistry. Oltre al lavoro di ricerca, Elena è appassionata di didattica e divulgazione della chimica a tutti i livelli. Dal 2016 è membro del consiglio direttivo del “Gruppo Giovani” della Società Chimica Italiana, come rappresentante della divisione “Didattica della Chimica”, dove si occupa di migliorare le interazioni tra scuola e università e promuovere l‘importanza dell’insegnamento della Chimica alle Scuole Superiori.

Per questi 3 anni nel gruppo di Diffusione della Cultura Chimica il suo obiettivo è supportare e dare voce a tutti i chimici italiani coinvolti in attività di disseminazione, anche tramite vie istituzionali, riconoscendo l’importanza della divulgazione scientifica come strumento utile per combattere la disinformazione scientifica.

 

ALBERTO ZANELLI

Alberto Zanelli, laureato in Chimica all’Università di Bologna e specializzato in Metodologie Chimiche di Controllo e Analisi; Dal 1993 al 1998 è stato borsista all’Università di Bologna, partecipando a progetti come “Accumulatori Litio Polimeri per Elettrotrazione " (ALPE), poi, dal 1998 al 1999, è stato senior researcher in un progetto EU Joule "Super Capacitors Of Power and Energy" (SCOPE). Dal 2000 al 2001 è stato igienista industriale presso l’INAIL tenendo anche un corso all’Università sulla salute e la sicurezza sul lavoro. Infine dal 2002 Alberto è ricercatore all’Istituto per la Sintesi Organica e la Fotoreattività presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche, dove si è occupato di materiali organici per l’elettronica, ethanol sensing per la benzina, e sistemi avanzati di ossidazione per il trattamento delle acque.

Al momento Alberto è coinvolto in diversi progetti legati alla disseminazione scientifica come “Il linguaggio della ricerca", "E-Minig@School", "Green Innovation" and "Raw Matters Ambassadors at Schools”. E’ autore di più di 70 articoli su riviste internazionali, 1 capitolo in tre libri e diverse partecipazioni a congressi nazionali e internazionali.

 

GIANLUCA FARINOLA

Gianluca M. Farinola si è laureato in Chimica presso l’Università di Bari nel 1992 ed ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Scienze Chimiche nel 1997. Nel 1996 ha iniziato la sua carriera accademica come Ricercatore Universitario e, dal 2002 al 2015 è stato Professore Associato di Chimica Organica dapprima presso la I e la II Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università di Bari spostandosi dall’ottobre 2009 presso la Facoltà di Scienze Biotecnologiche. Dal 2015 è Professore Straordinario di Chimica Organica presso il Dipartimento di Chimica dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro.
 
La sua attività di ricerca è focalizzata sullo sviluppo di nuove metodologie di sintesi di materiali organici con applicazioni che spaziano dalla fotonica ed elettronica alla biomedicina. In particolare, la ricerca si è focalizzata su varie classi di materiali molecolari e polimerici. Tra le classi di materiali studiate vi sono anche semiconduttori organici e materiali nanostrutturati ibridi (organico-inorganici ed organico-biologici). L’attività di ricerca copre anche aspetti di interesse nel campo delle nanobiotecnologie. Ha tenuto circa 80 seminari e lezioni su invito a congressi e scuole nazionali ed internazionali e presso università ed istituti di ricerca italiani ed esteri.
E’ autore di circa 125 pubblicazioni su prestigiose riviste a diffusione internazionale, quattro capitoli di libro e di due brevetti.

Copyright © 2012 Società Chimica Italiana. All Rights Reserved.